La Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria il 27 Settembre alle ore 11:30 ha accolto le persone coinvolte nella prima edizione del Concorso “Un articolo per la Camera” per celebrare la premiazione della studentessa vincitrice dello stesso. Il concorso, riservato solo agli studenti delle Università ungheresi che studiano italiano, è consistito nello scrivere un testo su un tema di carattere economico riguardante l’interscambio Italia-Ungheria.

Anna Matolcsi, Marianna Valoczi, Barbara Tóth,
Ferdinando Martignago, Francesco Maria Mari, Gian Luca Borghese

 

Gli scritti dei partecipanti sono stati valutati dalla Commissione esaminatrice composta da: Francesco Maria Mari (CCIU), Teresa Testa (Ambasciata d’Italia), Barbara  Tóth ( ICE) e Gianluca Borghese (IIC) ed in seguito ad una attenta valutazione il miglior elaborato é stato quello della studentessa Anna Matolcsi autrice del testo “Relazioni commerciali tra l’Italia e l’Ungheria e investimenti italiani in Ungheria” . La commissione ha ritenuto che l’argomento trattato risultasse adeguatamente strutturato e frutto di una attenta ricerca di informazioni di carattere generale, nonché di dati statistici dettagliati.

Ferdinando Martignago, Marianna Valoczi, Anna Matolcsi

La vincitrice, durante la Cerimonia di Premiazione tenutasi presso la sede della Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria, ha ricevuto come premio oltre che la pubblicazione di detto articolo nella Newsletter periodica della CCIU, un soggiorno a Grado per due notti per una persona offerto dallo sponsor dell’iniziativa Marco Polo G.E.I.E. (Gruppo Europeo d’Interesse Economico). La studentessa Anna Matolcsi é una diligente studentessa ungherese della Facoltá di Commercio Estero della Budapest Business School (Budapesti Gazdasági Egyetem) che si sta dedicando allo studio della lingua italiana in quanto appassionata dal suo suono poetico. La ragazza, ritrae quindi una realtá ancora piú ampia alla quale si deve guardare con sempre maggiore attenzione ossia quella del mondo imprenditoriale italiano in Ungheria, dove, gli studenti di Universitá straniere che  studiano la nostra lingua rappresentano potenzialmente i perfetti alleati di progetti di scambio nello sviluppo dell’interscambio commerciale e culturale tra le due nazioni.

 

 

Durante la cerimonia, alla quale hanno preso parte non solo le persone della commissione esaminatrice ma anche Marianna Valoczi, professoressa della studentessa nonché vicepreside della Facoltà di Commercio Estero (Budapesti Gazdasági Egyetem),i rappresentanti della Camera di Commercio da una parte e i rappresentanti dell’Università dall’altra hanno ribadito quanto sia fondamentale la collaborazione tra loro con il fine di trasmettere la cultura e la lingua Italiana. si è potuto discutere sulla importanza che l’Italia sta avendo nei rapporti con l’Ungheria, sottolineando come l’Italia sia l’unico paese non d’origine Austro-Ungarica che è passata dal sesto al terzo posto nell’ultimo anno come partner commerciale dell’Ungheria dopo Germania e Austria.

Ferdinando Martignago, Marianna Valoczi, Anna Matolcsi, Gian Luca Borghese, Teresa Testa, Barbara Tóth, Francesco Maria Mari

CCIU: insieme per crescere!