In data 19/01/2018 si è svolto il secondo incontro relativo al CCIU University Programme, progetto che intende fornire un contributo concreto alla soluzione del difficile reperimento di personale a vari livelli di professionalità da parte delle aziende (“Job Shortage“).

Il presidente Francesco Maria Mari ha presieduto la riunione dal Váci Utca Center (sede CCIU), intavolando una videoconferenza costruttiva con tre dei quattro founder sponsor (Prysmian, Tecnica Group, Eme kft) e con i delegati delle Università partner (BGE e Szeged). Hanno preso parte, inoltre, a questa seconda conference call la Dott.ssa Gina Giannotti (membro del Collegio dei Sindaci CCIU) e il Dott. Ferrero, in rappresentanza dell’azienda Sofidel.

Ancora una volta la CCIU si vede protagonista di un’azione di networking, con cui rafforza il collegamento tra Atenei locali e alcune delle migliori aziende presenti sul territorio ungherese.

Anche in questo secondo incontro, lo scopo è stato quello di discutere le iniziative fondanti del Progetto, in vista di un obiettivo finale di formazione ed eventuale assunzione di studenti meritevoli.

All’interno delle quattro iniziative previste dal CCIU University Programme è stata ribadita l’opportunità di aderire al primo Labour Day, organizzato dall’Università BGE in data 07/03/2018, all’interno della “Giornata Italiana”, evento organizzato annualmente dall’Ateneo. Relativamente alla seconda iniziativa inerente borse di studio, è stata introdotta una novità: oltre a finanziamenti per tesi meritevoli, vengono erogate anche somme per la stesura di tesi e progetti on the job, i quali, su proposta dell’azienda o su iniziativa dello studente, sono incentrati su una tematica rilevante da approfondire presso la struttura aziendale. Quest’ultima modalità può anche coincidere con il periodo dedicato alla terza iniziativa di tirocinio. Rimane invariata, invece, la formazione duale che, attualmente, è portata avanti esclusivamente dall’Università BGE. Nell’ottica di quest’ultima, le aziende devono iniziare la selezione degli studenti a partire da giugno 2018 per riuscire ad integrare delle risorse all’interno del proprio organico durante l’anno accademico 2018 – 2019.

Ringraziamo i partecipanti per aver contribuito a questa fase iniziale del Progetto e altri Atenei e società hanno già richiesto di associarsi. Siamo davvero orgogliosi di aver dato vita ad un progetto così ambizioso, che sta avendo riscontri perfino superiori alle più rosee aspettative: Insieme per crescere!

Per maggiori informazioni contattare l’Ufficio Sportello Europa:

Nome referente: Dott.ssa Adriana Tebaldi:

Email: sportello.europa@cciu.com;