Il 16 aprile 2016 si è concluso il secondo corso settimanale del seminario FORMAZIONE DEI FORMATORI del settore Ho.Re.Ca. (Hotel – Restaurant – Catering) svoltosi a Grado, che ha calato nella realtà dell’enogastronomia italiana 44 formatori di scuole alberghiere ungheresi.

Questo progetto nasce da un’idea del Consulente del Lavoro ed Amministratore della MARCO POLO G.E.I.E. (Gruppo Europeo di Interesse Economico) Ferdinando Martignago, il quale, da più di 15 anni, si occupa di Mobilità Internazionale al fine di creare opportunità lavorative qualificate per i giovani. E’ dunque un’iniziativa che si inquadra nell’ambito dei progetti patrocinati dall’Unione Europea.

La finalità del seminario è quella di creare un nuovo approccio educativo dei formatori che superi i confini nazionali allo scopo di poter trasmettere ai propri allievi la capacità di confrontarsi con le opportunità internazionali.

L’argomento principale è stata l’enogastronomia armonizzata con la tradizione, il territorio, la salute, l’innovazione, la microeconomia e il turismo. Un collegamento storico-economico fra individui ed intere comunità.

Una tematica che rappresenta una sfida nel rapporto tra cibo e salute da utilizzare nella ristorazione e nel turismo, configurandosi come risorsa preziosa.

Il programma è stato strutturato con attività mattutine e pomeridiane.

Al mattino si sono svolte visite presso aziende d’eccellenza della filiera agroalimentare del Friuli Venezia Giulia quali:

Jolanda De Coló www.jolandadecolo.it

Produttori e selezionatori di specialità alimentari per la ristorazione e gastronomia dal 1976. Nello stabilimento di oltre 5.000 mq sito a Palmanova, vengono lavorati oltre 2.000 prodotti tra carni e pesci che costituiscono un’offerta importante nel settore alimentare nazionale ed internazionale.

– Azienda agricola Formaggi Gortani di Santa Maria la Longa (UD), www.gortanifarm.it

Il formaggio viene prodotto utilizzando esclusivamente il latte proveniente da bovini della razza bruna alpina, rinomati proprio per le caratteristiche del latte. Lavora i propri prodotti in pianura durante il periodo autunnale-invernale, mentre nella bella stagione sposta le proprie mucche nell’alpeggio montano di malga Pozof, negli alti pascoli Alpini dello Zoncolan.

– Azienda agricola Le Due Torri di Corno di Rosazzo www.le2torri.com

produce e vende vini nel cuore delle Collio Friulano. L’obiettivo principale è la qualità più che la quantità. Salvaguardare l’ambiente, rispettare le norme che regolamentano la produzione vinicola, mettere a frutto l’esperienza maturata senza dimenticare le tradizioni.

Pasticceria Mosaico www.pasticceriamosaico.com

Qualità, accurata ricerca di prodotti selezionati, continuo aggiornamento con un occhio al rispetto della tradizione sono le peculiarità di questa azienda. Il titolare Piero Zerbin propone una serie di corsi per entrare nel mondo della pasticceria e cioccolateria al fine d’ imparare le tecniche di base e capirne i trucchi e segreti sia per appassionati che professionisti.

-Cooperativa Pescatori Grado www.zeromiglia.it

Nata nel 1930 come associazione dei pescatori di Laguna, ancora oggi rappresenta la realtà più importante nel settore della pesca del territorio friulano. Direttamente dai pescherecci, quanto pescato passa all’asta ed al banco per la vendita diretta: questa è la filosofia: “zero miglia”. E’ come acquistare direttamente dalla barca, con il vantaggio della maggior scelta.

Formaggi Zoff www.borgdaocjs.it

Da quattro generazioni allevano le pregiate vacche di razza Pezzata Rossa Italiana, seguendo la filosofia del “no stress” e nutrendole esclusivamente delle erbe che trovano al pascolo e dei foraggi che Giuseppe coltiva personalmente sui campi senza l’uso di prodotti chimici per la certificazione biologica. Il latte viene trasformato direttamente nel caseificio, in formaggi e yogurt a bassissimo contenuto di colesterolo.

Azienda Agricola Bagolin di Fossalon di Grado (GO)

https://www.facebook.com/Flli-Bagolin-Azienda-Agricola-1454693494777717/?ref=br_rs

L’azienda agricola è stata fondata da 6 fratelli ed è attiva in diversi settori agricoli quali ortaggi e frutta di stagione. Punto di forza della stagione primaverile è la produzione di asparagi sia bianchi che verdi.

-Ial Istituto Professionale Alberghiero di Monfalcone (TS) www.ialweb.it

La prestigiosa struttura sita nell`Europalace, ex albergo degli impiegati di Fincantieri, ospita la rinomata Scuola Alberghiera che prepara i giovani dal 1955 con programmi triennali e un quarto anno di specializzazione per raggiungere le competenze più adeguate ad affrontare il mondo del lavoro nel settore Ho.Re.Ca.

Il pomeriggio è stato dedicato alla didattica sia pratica che teorica.

Pratica: attraverso la preparazione di ricette della tradizione italiana eseguite dai Maestri Chef Alessandro Arena e Sergio Mian.

Teorica: attraverso discussioni di approfondimento su tematiche culturali, gastronomiche, salutiste, educative, formative, nuove opportunità lavorative e diverse anche collegate ad approfondimenti sulle aziende visitate in mattinata e guidate dai Maestri Chef.

Altri punti fondamentali del seminario sono stati gli incontri fra i docenti e gli operatori delle aziende del settore Ho.Re.Ca. che hanno rappresentato un’importante occasione di confronto sui bisogni tecnico-professionali, sulla ricerca e l’innovazione che si può̀ sviluppare all’interno dei percorsi formativi.

La visita all’istituto professionale IAL di Monfalcone è stato un momento molto coinvolgente per gli insegnati in quanto hanno potuto sviluppare una reale analisi e confronto fra la cultura educativa e formativa in Italia e in Ungheria. I punti comuni confermano la possibilità di una diversa preparazione che permetta agli studenti di ambire con più facilità ad una visione lavorativa internazionale.

Ha concluso le attività di approfondimento, l’incontro con la nutrizionista Peri, docente universitaria, ricercatrice delle “Scienze Alimentari”, dietista e nutrizionista presso l’Università di Udine, la quale ha fornito nozioni molto importanti ed interessanti sui temi legati alla sana alimentazione, alla salute ed agli sprechi alimentari.

Questa esperienza si è rilevata coinvolgente sotto l’aspetto umano, emotivo e di scambio reciproco delle conoscenze creatosi tra ogni singola persona che si è trovata partecipe in questo progetto e, grazie a questo, il seminario ha dato grandissime soddisfazioni a tutti i formatori presenti.

Un ringraziamento a tutte le aziende ospitanti ed ai partecipanti.