Dal 20 al 26 novembre si è svolta la seconda edizione della „Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Il programma con oltre 1000 attività è stato presentato durante la conferenza stampa tenutasi il 16 novembre presso l’Ambasciata Italiana in Ungheria. Obiettivo dell’evento, promuovere a livello internazionale le tradizioni culinarie ed enogastronomiche quali segni distintivi dell’identità e della cultura italiana.

S.E. Massimo Rustico, Ambasciatore d’Italia in Ungheria, durante la conferenza stampa ha detto: „L’Ambasciata, con il coinvolgimento dell’Istituto Italiano di Cultura, dell’Ufficio ICE, dell’Enit, della Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria e dell’Accademia italiana della Cucina ha ideato una serie di eventi che mettono in luce la cucina italiana di qualità ed il racconto dei territori italiani.”

La seconda edizione si è incentrata più approfonditamente:

  • sul binomio “Cucina e Vino di Qualità” con serate di degustazione presso i ristoranti
  • sulla promozione degli antichi e storici “Borghi d’Italia”
  • sulla dieta mediterranea universalmente riconosciuta come dieta sana e nutriente
  • sul sostegno alla candidatura dell’“Arte dei Pizzaiuoli Napoletani” quale patrimonio immateriale dell’umanità per l’Unesco e sulla valorizzazione de “le Colline del Prosecco a Valdobbiadene”

Questi sono stati gli interventi delle varie istituzioni del Sistema Italia:

L’Accademia Italiana della Cucina, rappresentata dal delegato Alberto Tibaldi, ha dato enfasi ai piccoli centri regionali, borghi che sono il simbolo della ricchezza e della varietà della cucina italiana.

L’ICE, diretta dal Dr. Marco Bulf ICE quest’anno ha sostenuto il programma con una campagna di comunicazione su Facebook e con varie lotterie eventi.”  L’ICE ha inoltre annunciato che parteciperà alla Fiera dell’Agricoltura a Budapest dal 7 al 9 febbraio.

L’Istituto Italiano di Cultura, con l’Addetto Reggente Gian Luca Borghese ha presentato la mostra fotografica “Il Cibo in uno Scatto”. Tra gli altri eventi è stata organizzata una proiezione di film e documentari tematici presso l’Istituto.

La Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria, guidata dal Presidente Francesco Mari ha presentato l’evento “Pizza dell’anno 2017”. La Pizza Margherita è stata eletta la pizza preferita dagli ungheresi tra le 5 più famose: Quattro Formaggi, Quattro Stagioni, Capricciosa, Margherita e Diavola.

Il Dr. Mari ha evidenziato che la manifestazione è stata organizzata non solo nella Capitale, ma anche fuori Budapest. Tra le città più importanti sono state coinvolte Debrecen, Miskolc, Pécs, Nagykanizsa e Győr, così da aumentare i rapporti economici con queste città e coinvolgerle sempre più nelle attività della Camera, soprattutto in eventi locali come “l’Italian Business Day” ed infine procedere alla creazione di Info Point con le rispettive camere regionali.

Il programma completo può essere consultato al link:

http://www.ambbudapest.esteri.it/ambasciata_budapest/resource/doc/2017/11/prg_-_ii.sett.cuc.it.mondo.pdf